Cultura, lunedì a Catania doppio appuntamento nel nome di Sant’Agata

CATANIA – Doppio appuntamento, lunedì primo febbraio, a Catania, con la fede, l’arte e la solidarietà. Alle ore 10, nella chiesa di sant’Agata al Carcere, si terrà la conferenza stampa di presentazione del restauro del bassorilievo “Sant’Agata sanata da San Pietro”. Nell’occasione, sarà presentata anche la terza edizione della mostra d’arte contemporanea e di beneficenza “Agatarte Icona Magnifica”.

All’incontro prenderanno parte, insieme all’Arcivescovo metropolita di Catania, monsignor Salvatore Gristina, il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, e il sindaco di Catania, Raffaele Stancanelli.

Parteciperanno anche l’assessore regionale alla Famiglia, Politiche sociali e Lavoro, Lino Leanza, il dirigente generale del dipartimento Beni culturali ed ambientali e dell’Identità siciliana, Gesualdo Campo, il presidente delle celebrazioni agatine Luigi Maina, il curatore della mostra Francesco Gallo, il presidente dell’associazione “Agata donna per le donne”, Sara Pettinato ed il presidente dell’associazione culturale “Dietro le quinte”, nonché responsabile dell’omonima galleria d’arte, Daniela Arionte.

Si tratta di due eventi legati dall’unico filo conduttore rappresentato dalla devozione alla Santa Patrona di Catania.

Il bassorilievo settecentesco torna a splendere al termine dei recenti lavori di recupero finanziati con fondi regionali e raffigura uno degli episodi più ricorrenti nell’iconografia di sant’Agata: l’apparizione nel corso della quale san Pietro Apostolo, l’avrebbe guarita da tutte le ferite; bassorilievo che è sovrapposto al prospetto in pietra lavica della finestrella quadrata della cella in cui Agata sarebbe stata segregata.

Devozione, arte e solidarietà sono i valori condivisi e alla base di “Agatarte Icona Magnifica”, mostra contemporanea a scopo di beneficenza giunta alla terza edizione, organizzata dall’associazione culturale “Dietro le quinte”, dalla galleria “Arionte Arte contemporanea” e dall’onlus “Agata donna per le donne”. Alla mostra, curata dal professore Francesco Gallo, partecipano 50 artisti di livello internazionale che interpretano il tema di “Agata”, donna, icona religiosa, martire, simbolo e patrona della città di Catania.

La collezione sarà ospitata al palazzo della Cultura (ex convento san Placido) e sarà visitabile sino al 15 febbraio, dalle ore 9 alle 13 e dalle 17 alle 20. I fondi raccolti dalla vendita delle opere saranno devoluti all’associazione “Agata donna per le donne” che da anni compie un’opera di informazione e sensibilizzazione sulla prevenzione del tumore al seno, organizzando visite e screening mammografici gratuiti. Con il ricavato della precedenti edizioni, l’associazione ha promosso un tour, utilizzando uno speciale camper attrezzato di mammografo che ha consentito di fare numerose diagnosi precoci. L’inaugurazione dell’esposizione è fissata per giorno 3 febbraio alle ore 18.30.


blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sagre&Feste