Giarratana, entra nel vivo la festa di S. Bartolomeo

La festa è molto sentita. La devozione è così consistente che il parroco, don Gino Ravalli, ha ritenuto opportuno promuovere un momento di preghiera che coinvolgesse tutti i portatori.

E così ieri sera, in chiesa, dinanzi al simulacro del santo, i festeggiamenti del Patrono di Giarratana, San Bartolomeo Apostolo, sono stati caratterizzati, dopo la discesa di martedì scorso dell’antica statua dalla cappella dell’altare maggiore, da un altro appuntamento ricco di significato.

“L’aspetto che più mi piace sottolineare – dice il parroco – è che la carica emozionale nei confronti del Patrono investe tutti, anche coloro che, magari durante l’arco dell’anno, si fanno vedere poco dalle parti della nostra chiesa. E invece abbiamo visto come, proprio in occasione della tradizionale “Scinnuta”, sono stati in tanti coloro che hanno seguito le varie procedure di traslazione in religioso silenzio e con lo sguardo sempre rivolto al simulacro. Voglio precisare che tutto ciò è accaduto senza che vi sia stato in precedenza alcun avviso circa l’effettuazione delle suddette procedure. Eppure ogni anno, spinti quasi da una forza misteriosa, i fedeli accorrono in massa, perché non vogliono mancare alle fasi cruciali dei festeggiamenti”.

Ieri, la novità dell’incontro tra i portatori. “Che abbiamo voluto promuovere già durante l’organizzazione della festa – prosegue il parroco – perché abbiamo ritenuto fosse giusto incontrarci, anche attraverso un momento di preghiera, per conoscere meglio le nostre aspirazioni su San Bartolomeo capace di una confessione di fede limpida e bella nei confronti del Cristo”.

Intanto procede il programma dei festeggiamenti edizione 2011. Stasera, in piazza San Bartolomeo, l’esibizione dei “Mohac Music Machine”, spettacolo musicale offerto dai devoti. Domani, sabato 20 agosto, sempre in piazza, la rassegna teatrale “Perla degli iblei”, con la compagnia de “Le Maschere” di Canicattini Bagni che porterà in scena “La cavalleria rusticana” di Giovanni Verga.

Dal 21 al 23 agosto, inoltre, si celebra il triduo di preparazione in onore del Santo Patrono. Questo il programma di domenica 21 agosto: dalle 6 alle 12 la “Fiera di San Bartolomeo”. Alle 11 la celebrazione eucaristica e alle 18,30 recita del Santo rosario e litanie a San Bartolomeo Apostolo. Alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta da don Nello Dell’Agli e animata dal gruppo del “Rinnovamento nello Spirito”. Alle 21,30, in piazza San Bartolomeo, il concerto sinfonico eseguito dalla banda “Vincenzo Bellini” di Giarratana diretta dal maestro Francesco Fatuzzo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sagre&Feste