(Flickr)

La ciliegia dell'Etna è Dop

Sicilia in festa per la sagra della Ciliegia dell’Etna Dop. Sabato 23 e domenica 24 giugno la città di Sant’Alfio, nel catanese, ospiterà la VI edizione della manifestazione “Ciliegia…..gioiello dell’Etna”. L’iniziativa ha ottenuto, nelle edizioni precedenti, un notevole successo con la presenza di circa 10.000 visitatori.

Ospite d’onore dell’evento sarà la nuova Dop Ciliegia dell’Etna. La varietà siciliana del celebre frutto estivo italiano ha ottenuto quest’inverno dalla Commissione Europea la denominazione di origine protetta. Dalla sua ha la peculiarità del territorio dove viene coltivata, la Valle dell’Etna, caratterizzata da un clima mediterraneo subtropicale, semiasciutto, con estati lunghe e siccitose, piovosità concentrata nel periodo autunnale ed invernale e notevoli escursioni termiche tra il giorno e la notte.

Previsioni davvero positive per questo frutto che dal 2004 vede al fianco dei propri produttori il Consorzio di tutela «Ciliegia dell'Etna», costituito allo scopo di stimolare e incentivare la riconversione dei numerosi terreni abbandonati sull’Etna, determinare condizioni migliori per la commercializzazione e una crescita occupazionale nell’ambito produttivo e nel settore della trasformazione. Stando agli ultimi dati disponibili sono più di 1.000 gli ettari coltivati nei pressi del monte Etna, per un totale di piante che arriva quasi a quota 800.000. Con la valorizzazione alla vendita garantita dal marchio Dop, il giro d’affari della Ciliegia dell’Etna punta a superare la soglia dei 1 milioni di euro.

«L’aver ottenuto dalla Commissione Europea il marchio Dop ci consente di credere fortemente in una significativa crescita delle vendite per l’anno 2012 – dichiara Salvino Barbagallo, presidente del Consorzio della Ciliegia dell’Etna Dop, che aggiunge – La terra del vulcano ricca di sali minerali e proprietà positive per la crescita del frutto, unita alla qualità del sole siciliano e al sale che arriva con la brezza marina, permette alle nostre ciliegie di confermarsi nel mercato nazionale ed internazionale come prodotto di qualità ed altamente prelibato. Inoltre quest’anno siamo stati costretti ad una raccolta anticipata a causa della pezzatura molto grande dei nostri frutti che hanno raggiunto la maturazione prima del tempo. Questo è un ulteriore segnale positivo dato i pochi mesi che ogni anno abbiamo a disposizione per commercializzare questo prodotto».

Non solo qualità nelle ciliegie dell’Etna ma anche tante proprietà farmaceutiche e salutari, come ci conferma il Prof. Francesco Bonina, docente di Tecnologie farmaceutiche all’Università di Catania: «La ciliegia che cresce nella zona Etnea è ricca di sostanze benefiche come antocianine e flavonoidi, le quali consentono di migliorare la salute delle coronarie, di diminuire il rischio di malattie cardiovascolari. Contribuiscono inoltre ad “allontanare” prevenendole diverse patologie quali cistite, processi degenerativi cerebrali, ipertrofia prostatica benigna e, come recentemente dimostrato, anche processi biologici che determinano la formazione di tumori».

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sagre&Feste