(SiciliaToday)

Montalbano Elicona (Me) festeggia la donna, ingresso gratuito al castello e al museo

Un omaggio solo ed esclusivamente alle donne per festeggiale nel giorno della loro festa. Così il Comune di Montalbano Elicona, il 6 e 7 marzo offrirà gratuitamente alle donne l'ingresso al castello svevo-aragonese e al Museo storico fotografico "Eugenio Belfiore".

Entrambi i luoghi rimarranno aperti la mattina dalle 09:00 alle 13:00 e il pomeriggio dalle 15:00 alle 19:00. Un'ottima occasione, quindi, per visitarle, sia per chi non lo conoscesse, sia per chi volesse ritornarvi per ammirarne di nuovo la bellezza.

Promossa dall'assessore alle Problematiche della cultura, del turismo e dello sport, Salvatore D'Amico, l'iniziativa propone anche a livello locale l'evento presentato a livello nazionale dal Ministero per i Beni e per le Attività Culturali, che i giorni 6 e 7 marzo celebrerà la festa della donna con l'evento denominato “L’arte festeggia le donne”, aprendo gratuitamente al "gentil sesso" i luoghi d'arte statali.

E' un modo anche questo per promuovere una giornata inscritta nella memoria del Novecento - ha dichiarato Salvatore D'Amico -una ricorrenza che, però, negli ultimi anni ha perso in parte in Occidente il suo originario significato. La festa non celebra più il costo delle conquiste dell'emancipazione ma ha assunto piuttosto una valenza meramente commerciale

Contro questa tendenza, il Comune di Montalbano Elicona ha deciso di far seguire l'iniziativa prevista per i giorni 6 e 7 marzo - che vuole essere puramente una festa - da una manifestazione che ricordi a tutti la sofferenza patita spesso dalle donne ancora oggi in molte parti del mondo. Giorno 13 marzo sarà inaugurata, sempre all'interno del castello di Montalbano, la mostra fotografica "Volti di donne dalle crisi umanitarie", realizzata in collaborazione con l’organizzazione umanitaria Medici Senza Frontiere (MSF).

Protagonista in tutto il mondo di una costante e inestimabile azione di assistenza sanitaria nei confronti delle popolazioni coinvolte negli scenari di crisi (Somalia, Zimbabwe, Etiopia, Pakistan, Sudan, Iraq), MSF ha concesso al Comune fino al 18 aprile prossimo le immagini con i quali alcuni fra i più grandi maestri del reportage contemporaneo - per citare alcuni: Sebastiao Salgado, Paolo Pellegrin - hanno documentato per MSF i problemi che la donna affronta in alcuni Paesi del terzo e del quarto mondo sconvolti da guerre, carestie, epidemie. In quel contesto, al di là del suo coraggio e della sua funzione di cardine della famiglia, la donna è spesso inevitabilmente travolta dagli eventi, rivelando tutta la sua fragilità, esposta alla minaccia della violenza.

L'iniziativa del 6 e del 7 marzo e la mostra "Volti di donne dalle crisi umanitarie", vogliono manifestare l'intento del Comune di Montalbano di agire per quanto possibile come un soggetto attivo della comunicazione pubblica, facendosi tramite di un messaggio culturale che è allo stesso tempo impegno sociale e umanitario.

Festeggiamo con le donne l'8 marzo, ma non dimentichiamo l'esistenza del dolore femminile laddove esso assume ancora le forme della sopraffazione e della discriminazione.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sagre&Feste