Catania, Recca: "Mi dimetto da presidente Coordinamento regionale Udc"

"Il disegno di legge di riforma del sistema universitario, definitivamente approvato dal Senato della Repubblica, è legge dello Stato. La carica di rettore dell’università, a decorrere dall’approvazione dello statuto dell’Ateneo, come sancito dalla legge, è incompatibile con qualsiasi carica di natura politica o di partito."

Così il rettore Antonino Recca rassegna le dimissioni da presidente del Coordinamento regionale dell’Udc e ribadisce il proprio totale impegno per la crescita dell’Ateneo di Catania

"Pertanto - continua - pur essendo consentito rinviare la determinazione alla data dell’approvazione dello statuto da parte del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, ritengo doveroso rassegnare le mie dimissioni da presidente del Coordinamento regionale dell’UDC e ribadire il mio totale impegno, per la crescita dell’Ateneo di Catania nel sistema universitario italiano, fino al compimento del mio mandato, nell’ottobre del 2013, come promesso agli elettori, nel 2009, in occasione della mia conferma alla carica di rettore con vastissimo consenso"

"Il mio impegno sarà intensamente e fortemente rivolto, anche quale componente della Giunta della Conferenza dei rettori delle università italiane, alla gestione oculata dell’Ateneo e delle sue risorse, e alla realizzazione di una formazione eccellente a garanzia del futuro dei nostri studenti"

Infine Recca ringrazia il presidente Casini e il segretario Cesa per la fiducia che hanno voluto manifestargli.

"Ringrazio - continua il rettore - l’intera comunità siciliana dell’UDC (deputati, consiglieri comunali e provinciali, amici di partito), e in particolare il segretario regionale D’Alia, per la calorosa accoglienza e per la costante collaborazione, che mi ha consentito di svolgere il ruolo affidatomi, pur in costanza dei tanti impegni universitari propri della carica rettorale. Ringrazio anche gli amici che mi hanno accompagnato all’avvio di questa mia esperienza politica e che, in tempi più recenti, hanno ritenuto di non condividere più il percorso segnato dal vertice nazionale del partito"

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scuola&Università