Learn by movies, al via a Catania la decima edizione del cineforum d’ateneo in lingua originale

Lieto fine per il Learn by Movies, il cineforum in lingua originale dell’Università di Catania che rischiava quest’anno di saltare a causa delle difficoltà finanziarie che attraversa l’ateneo e che avevano costretto le Facoltà a rinunciare a finanziare l’iniziativa.

E' stata così salvata poi in extremis l'inziativa, grazie alla tenacia di numerosi studenti e al contributo straordinario messo a disposizione dall’Amministrazione centrale dell’ateneo e dall’Ersu di Catania, che hanno concentrato tutti gli sforzi possibili per salvare una delle iniziative di maggiore successo degli ultimi anni, non solo tra gli universitari ma anche tra i catanesi.

Così, lunedì 3 maggio, con doppio spettacolo alle 18 e alle 21, si inaugura al cinema Odeon (via Filippo Corridoni 19) la decima edizione del Learn by Movies, organizzata dal Centro linguistico multimediale d’Ateneo (Clma), con la collaborazione del Cus Catania e dei media partner Radio Zammù, Step1 e Graffiti.

La rassegna, che anche quest’anno ha in programma una selezione delle migliori pellicole della recente stagione cinematografica, in versione originale con sottotitoli in italiano, inizierà con la proiezione dell’ultimo capolavoro di Quentin Tarantino, “Inglourious Basterds” (“Bastardi senza gloria”).

Sono previste in totale sette proiezioni fino al 28 giugno (quattro in inglese, una in spagnolo, una in tedesco e una in francese), tutti i lunedì a ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti.

I primi quattro film, in programma tutti per il mese di maggio, saranno proiettati al cinema Odeon, mentre da giugno il cineforum si sposta all’arena Argentina (spettacolo unico con ingresso alle 21).

Gli altri film selezionati per questa stagione dagli esperti del Cinestudio, di Zelig e del Clma sono “Los abrazos rotos” di Pedro Almodovar (10 maggio), “Invictus” di Clint Eastwood (“L’invincibile”, 24 maggio), “Soul Kitchen” di Fatih Akin (31 maggio), “I Love Radio Rock” di Richard Curtis (7 giugno), “Louise Michel” di Benoit Delépine e Gustave Kervern (21 giugno) e infine “The Visitor” di Thomas McCarthy (28 giugno).

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scuola&Università