Scuola, Centorrino: "Contro vandalismo lotta severa senza attenuanti"

"Stamattina ho visto una preside in lacrime davanti allo sfacelo di una parte di scuola data alle fiamme dai vandali. Mi chiedo con quale forza d'animo lei e i docenti potranno fare lezione, domani, come se nulla fosse successo". Lo ha detto stamattina l'assessore regionale per l'Istruzione e la Formazione professionale, Mario Centorrino, durante la sua visita alla scuola Gregorio Russo di Borgo Nuovo, a Palermo, oggetto di numerose irruzioni nell'arco delle ultime ore.

Secondo Centorrino, la continuita' di queste aggressioni "e' il segno evidente che la scuola esercita una funzione 'contro' che preoccupa studenti e famiglie, alcune delle quali sanno bene chi sono gli autori dei vandalismi. L'aspetto fortemente negativo di queste situazioni- ha sottolineato l'assessore - sta nell'effetto demoralizzante su docenti, personale amministrativo e studenti onesti,e nell'atmosfera di sfiducia che tentano di creare".

"Questi gravi episodi che hanno colpito anche altre scuole - ha concluso Centorrino - devono essere fronteggiati con risposte di sistema, cosi' come si fa per le organizzazioni di criminalita' comune. L'assessorato provera' a sensibilizzare tutti i soggetti che hanno potere di intervento su questo tema, nella piena convinzione che la lotta alla mafia, in questo momento, e' anche lotta severa e repressione senza attenuanti del vandalismo scolastico".

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scuola&Università