Scuola, operativa la legge che tutela la vendita dei libri

E’ operativa da ieri in tutto il territorio nazionale la legge 27 luglio 2011, n. 128, recante “Nuova disciplina del prezzo dei libri” che regolamenta e tutela il settore fissando la percentuale massima di sconto al pubblico al 15% per chiunque venda al dettaglio, comprese le vendite per corrispondenza e tramite commercio elettronico.

“Le disposizioni -spiega l’assessore catanese alle attività produttive Franz Cannizzo - vieta le promozioni al dettaglio al di sopra del 15%, mentre, ad esclusione del mese di dicembre, consente le campagne promozionali soltanto agli editori - non reiterabili nel corso dell'anno solare e di durata non superiore ad un mese, con sconti entro il 25% del prezzo di copertina, prevedendo la facoltà dei venditori al dettaglio di non aderire a tali campagne promozionali”.

La percentuale di sconto può salire sino al 20% in occasione di eventi, quali fiere del libro o vendite in favore di organizzazioni non lucrative, come per esempio biblioteche, archivi, musei pubblici e centri di formazione. La normativa, stabilisce, altresì che alla vendita dei libri non si applichino le norme in materia di vendite promozionali, di saldi di fine stagione e disciplina del settore della distribuzione commerciale.

“Spetta al Comune vigilare sul rispetto delle nuove disposizioni –aggiunge l'assessore Cannizzo - e provvedere all'accertamento e all'irrogazione delle sanzioni previste. I relativi proventi sono attribuiti al Comune nel quale le violazioni hanno avuto luogo. Con l'entrata in vigore della legge è anche abrogato il prezzo fisso dei libri. Anzi invito i cittadini a segnalare eventuali violazioni della legge”

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scuola&Università