Shangai, nasce collaborazione Università siciliane - Cina

Sara' firmato un protocollo di collaborazione tra l'universita' Tongj di Shanghai, la Regione siciliana e le universita' dell'Isola. Ne ha predisposto una versione preliminare la delegazione siciliana, in visita a Shanghai, composta dagli assessori Gaetano Armao e Mario Centorrino, dai dirigenti generali Francesco Attaguile e Gesualdo Campo e dal presidente del Parco tecnologico della Sicilia Antonino Catara, che ha incontrato, grazie alla collaborazione del direttore dell'Istituto italiano di cultura a Shanghai Paolo Sabbatini, i vertici della stessa universita' cinese.

La collaborazione scientifica comprendera' scambi di studenti e docenti e un contributo dell'universita' cinese per il prossimo convegno organizzato a Palermo dall'assessorato regionale dei Beni culturali e dell'Identita' siciliana insieme al Paul Getty Museum di Los Angeles sulla protezione sismica dei siti culturali e dei reperti museali.

L'universita' Tongj di Shanghai, tra le piu' importanti del mondo, ospita gia' alcuni studenti siciliani di altri atenei italiani con cui collabora. Quando il protocollo sara' formalizzato, lo scambio di studenti e docenti avverra' direttamente con le universita' siciliane.


La delegazione ha anche incontrato le rappresentanze dei parchi tecnologici di Souzu e di Zhangjiang per un confronto di esperienze con quello di Sicilia.

Gli assessori Armao e Centorrino, hanno evidenziato come il successo ottenuto in questi primi giorni dallo stand siciliano, in termini di partecipazione dei visitatori, si debba anche alla collaborazione con l'Istituto per il Commercio estero e con l'Istituto italiano di cultura ed al loro supporto nell'organizzazione e nello svolgimento degli incontri.

"Stiamo preparando - ha detto il dirigente Francesco Attaguile - una serie di contatti da approfondire, in occasione della prossima visita del presidente della Regione Raffaele Lombardo, che avra' modo di legittimare, con la sua presenza, vari accordi di base, in attesa delle opportune formalizzazioni".

Gesualdo Campo, mettendo in luce la nuova politica culturale del Governo della Regione, ha spiegato che "c'e' una forte simmetria con le esperienze in corso nella municipalita' di Shanghai, che procede per aggregazioni tematiche in parchi. Questo conferma la modernita' della nostra impostazione".

La delegazione con eccezione dell'assessore Armao rientrato in Italia, si e' trasferita in serata a Pechino per la seconda parte della visita in Cina

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scuola&Università