Università siciliane, dalla Regione 150 mln di euro

Ammontano complessivamente a 151.401,253,99 euro gli interventi previsti nella rubrica del dipartimento Istruzione e Formazione professionale e destinati a dare impulso all'alta formazione, al sistema degli Atenei dell'isola e al diritto allo studio universitario, utilizzando l'aggregazione di risorse derivanti da fondi europei, trasferimenti statali e stanziamenti della Regione. L'iniziativa e' stata presentata alla stampa stamattina dall'assessore regionale all'Istruzione e Formazione professionale, Mario Centorrino.

Si tratta di un programma di interventi ambizioso, che si articola su quattro aree tematiche:

1)Interventi per la qualificazione delle risorse umane nel settore della ricerca e dell'innovazione tecnologica, le cui risorse previste sono pari a 46.979.800,00 euro. Sono interventi destinati a sostenere percorsi di studio e perfezionamento post- laurea, e sostegno a imprese e centri di ricerca articolati i sei misure che conglobano risorse per un totale di oltre 46 milioni di euro, nell'ambito del POR FSE 2007/2013 della Regione siciliana.

Il campo di azione varia dalle borse di dottorato alle strategie per il rientro dei cervelli, alla collaborazione con le imprese.

2) Interventi per l'attivazione di Master universitari, per un totale di 18.502.653,99 euro, a valere dell'Asse IV Capitale umano del P.O. FSE 2007/2013. I progetti puntano alla ricerca e all'innovazione nelle aree ritenute strategiche nella politica di sviluppo della Regione, quali efficienza energetica, produzioni agroalimentari, edilizia, biologie avanzate, conservazione e valorizzazione dei beni culturali e ambientali.

3)Interventi a favore delle istituzioni universitarie. Risorse previste 33.163.000,00 euro.

4)Interventi per il diritto allo studio universitario, per cui e' previsto un intervento pari a 52.756.000,00 euro.

"Mi auguro - ha detto Centorrino- che questi finanziamenti possano aiutare le Universita' siciliane, tutte ugualmente competitive a livello nazionale. Quello con gli atenei e' un rapporto forte di collaborazione che si va intensificando sempre piu', con il comune obiettivo di contribuire al rilancio dell'immagine della Sicilia e della sua economia. E' nelle universita', infatti- ha aggiunto l'assessore- che si formano le professionalita' del futuro e si alimenta il sistema economico sociale".

Alla conferenza stampa hanno partecipato il dirigente generale con l'interim alla Formazione professionale, Felice Bonanno, i rettori delle Universita' di Palermo, Roberto Lagalla, Messina, Franco Tomasello e i rappresentanti di Enna e Catania.

Lagalla ha espresso apprezzamento per l'attenzione e l'efficace programmazione del governo regionale, e ha sottolineato "l'importanza della programmazione per una migliore ottimizzazione dei fondi strutturali, come segnale di un raccordo concreto tra mondo della formazione e mondo del lavoro, in perfetta sinergia istituzionale".

"La programmazione messa in atto dal governo regionale- ha affermato Tomasello- rappresenta una novita'. I finanziamenti sono stati agganciati a precisi obiettivi che hanno una concreta ricaduta sul territorio, in una piu' ampia politica di sistema.

Questo programma- ha aggiunto il rettore messinese- lancia una sfida: l'opportunita' di creare, finalmente, un sistema universitario integrato produttivo che punti alla migliore qualita

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Scuola&Università