Maxi Lopez, è tempo di segnare... (Calciocatania.com)

Calcio, Catania - Cesena: la presentazione del match

Doppio turno in casa: prima tappa
Dopo la convincente prestazione offerta in casa del quotato Milan la formazione rossazzurra di Marco Giampaolo si accinge ad affrontare, nel giro di quattro giorno, un doppio turno casalingo da sfruttare al massimo: Cesena prima e Bologna poi, ovvero due dirette concorrenti del Catania nella lotta per non retrocedere. Due gare da vincere, quindi, per dare continuità ai due risultati positivi conseguiti nelle sfide contro Parma ed, appunto, Milan, mettendo quel fieno in cascina che servirà nei tempi di magra che, nel corso della stagione, arriveranno. A San Siro gli etnei hanno “cancellato” l’opaca prestazione, seppur vittoriosa, contro i ducali, tranquillizzando gli scettici ed “avvisando”, di conseguenza, le altre diciannove formazioni della serie A: il Catania c’è e con il pieno recupero dei suoi pezzi migliori (Maxi Lopez, Barrientos, Gomez e Llama) potrà dire la sua in un campionato che si preannuncia difficilissimo. Vincere anche per agganciare in classifica quel Cesena che vanta proprio tre lunghezze in più rispetto agli etnei. – 36 all’Alba: “Waka Catania, waka!”

Capolista romagnola
Prima in classifica a pari merito dell’Inter Campione d’Italia e d’Europa, “giustiziere” del “primo” Milan di Ibrah, Pato, Robinho e Dinho con il “vanto” di essere l’unica formazione della serie A ad avere la rete ancora inviolata: queste sono le credenziali che accompagnano il sorprendente Cesena di Massimo Ficcadenti. Una formazione, quella romagnola, che vola sulle ali dell’entusiasmo derivante dal ritorno nella massima serie dopo un esilio lungo quasi vent’anni. Un Cesena capace di compiere, in due anni, il doppio salto dalla Prima Divisione (la vecchia serie C1) mantenendo le caratteristiche di una squadra frizzante, dalla difesa solida e dall’attacco imprevedibile. Gli emergenti Schelotto, Giaccherini, Parolo, Ceccarelli e Nagatomo sono le autentiche rivelazioni di questo primo scorcio di torneo, in un gruppo dove la “chioccia” Antonioli fa la sua più che discreta figura. Vietato, quindi, sottovalutare i romagnoli.

Rendimento in casa del Catania
Nell’unico match sinora disputato al “Massimino” gli etnei hanno raccolto un successo sofferto contro il Parma per 2 a 1. L’ultimo pareggio casalingo dei rossazzurri risale a2 maggio 2010: 1 a 1 contro la Juventus. L’ultima sconfitta: il 13 dicembre 2009 contro il Livorno (0 a 1).

Rendimento del Cesena in trasferta
La formazione romagnola, nell’unica trasferta della stagione, ha raccolto un punto, proprio nella gara d’esordio in casa della Roma (0 a 0).

Precedenti in serie A
Il match tra Catania – Cesena è un inedito in serie A; infatti, nel corso della loro storia le due compagini si sono affrontate solo nelle serie minori. L’ultimo precedente giocato al “Massimino” tra etnei e romagnoli risale alla serie B 2005/2006: il 17 gennaio 2006 il Catania di Marino superò il Cesena di Castori per 1 a 0 grazie alla rete di Roberto De Zerbi.

Catania: i convocati
Andujar, Campagnolo; Alvarez, Capuano, Marchese, Potenza, Silvestre, Spolli, Terlizzi; Barrientos, Biagianti, Carboni, Delvecchio, Gomez, Izco, Ledesma, Pesce, Ricchiuti; Antenucci, Mascara, Maxi Lopez, Morimoto.

Cesena: i convocati
Antonioli, Cavalieri, Teodorani; Benalouane, Ceccarelli, Lauro, Nagatomo, Pellegrino, Von Bergen, Appiah, Caserta, Colucci, Paonessa, Parolo, Schelotto, Tachtsidis; Bogdani, Giaccherini, Ighalo, Malonga

Etnei con la variante Gomez
Rispetto al positivo match di San Siro il tecnico degli etnei Marco Giampaolo, pur mantenendo, sulla carta, lo stesso modulo dovrebbe variare alcune pedine e delle soluzioni tattiche. Confermato, quindi, il 4-1-4-1 “mascherato” che diventa 4-3-3 in fase offensiva; la variante nella formazione dovrebbe essere rappresentata dall’utilizzo dal primo minuto di Gomez che rispetto ad Izco è più pericoloso in fase di attacco. Out i “soliti” Sciacca, Augustyn e Llama; convocato Barrientos. Questo il probabile undici rossazzurro: Andujar in porta; difesa a quattro con Potenza od Alvarez sulla destra, Capuano sulla sinistra, Silvestre e Spolli coppia centrale; Carboni, o Ledesma, davanti alla difesa; centrocampo Gomez od Izco sulla destra, Biagianti e Ricchiuti al centro, Mascara largo sulla sinistra; in avanti Maxi Lopez in progresso. Da non escludere un mini turnover anche in considerazione degli impegni ravvicinati.

Romagnoli con due ex
Anche al “Massimino” contro il Catania il tecnico romagnolo Fioccadenti dovrebbe confermare l’undici che ha superato il Lecce, eccezion fatta per il ballottaggio che riguarda il terzino destro con uno tra Nagatomo (tra i migliori) e Lauro. In campo, dopo la revoca della squalifica, l’ex rossazzurro, ed attualmente capitano bianconero, Giuseppe Colucci che proprio in Romagna ha ritrovato la verve perduta. Convocazione anche per l’altro ex rossazzurro Fabio Caserta. Out gli infortunati Chiavarini, Budan, Fatic e Piangerelli. Ecco, quindi, il possibile undici cesenate: Antonioli in porta; difesa a quattro con Ceccarelli sulla corsia destra, Pellegrino e Von Bergen coppia centrale, uno tra Nagatomo e Lauro sulla sinistra; mediana a tre con Appiah, Colucci e Parolo; attacco con i due “folletti” velocissimi e pericolosissimi Schelotto e Giaccherini a sostegno della “torre albanese” Bogdani già due volte a segno in questa prima parte di stagione.



Probabili formazioni
CATANIA (4-1-4-1): Andujar; Potenza (Alvarez), Silvestre, Spolli, Capuano; Carboni (Ledesma); Gomez (Izco), Biagianti, Ricchiuti, Mascara; Maxi Lopez. A disp.: 30 Campagnolo, 22 Alvarez, 23 Terlizzi, 13 Izco, 8 Ledesma, 15 Morimoto, 9 Antenucci. All: Giampaolo.

CESENA (4-3-3): Antonioli; Ceccarelli, Pellegrino, Von Bergen, Nagatomo (Lauro); Appiah, Colucci, Parolo; Schelotto, Bogdani, Giaccherini. A disp.: 28 Cavalieri, 6 Lauro, 28 Benalouane, 8 Caserta, 9 Paonessa, 17 Malonga, 34 Tachtsidis. All: Ficcadenti

ARBITRO: De Marco di Chiavari

SQUALIFICATI: -

INDISPONIBILI: Sciacca; Chiavarini, Budan, Fatic e Piangerelli.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sport