Alex Potenza, ex di turno (Siciliatoday.net)

Calcio, Genoa - Catania: la presentazione del match

“Ultima spiaggia” per il Grifone
Partito con ben altre ambizioni, frutto di un mercato estivo sontuoso con gli arrivi dei vari Toni, Veloso, Rafinha, Ranocchia, il Genoa si ritrova dopo sette giornate di campionato con appena otto punti, lontano da quei quartieri alti della classifica indicati come obiettivo stagionale. Questo avvio deludente è stato sottolineato, in settimana, proprio dal tecnico Giampiero Gasperini che, parlando del match contro i rossazzurri, si è lasciato andare ad una battuta ironica, ma non troppo: “"Partita da svolta? Credo che sia l'ultima spiaggia, sono tutte gare da ultima spiaggia". È chiaro che parlare di gara da ultima spiaggia all’alba dell’ottava giornata appare un discorso prematuro ed esagerato; di certo, l’intento del tecnico rossoblù era volto a stimolare un ambiente, una squadra assopita e poco combattiva, lontana dalle solite squadre coriacee del “Gasper”. La vittoria di metà settimana contro il Grossetto (valida per la Coppa Italia) potrebbe dare il giusto morale, la giusta carica per la partita di domenica pomeriggio contro il Catania. La parola al campo, l’unico in grado ad emettere verdetti incontrovertibili.. o quasi…

In silenzio per il colpaccio
Il pareggio col Napoli ha ulteriormente confermato l’evidente equilibrio che accompagna questo inizio di torneo, con squadre “ammassate” in pochi punti. Il Catania, reduce da 2 punti nelle ultime tre partite, continua a “galleggiare” nella zona mediana di una classifica cortissima. basta poco per toccar le stelle ed, altrettanto poco, per sprofondare. In una situazione simile, occorre fare punti pesanti soprattutto in trasferta; senza proclami, quasi in silenzio.. Non sarà facile contro questo Genoa ferito dagli ultimi risultati non certo incoraggianti. Inoltre, dando uno sguardo ai precedenti tra Genoa e Catania si evince, in modo evidente, che Marassi è una trasferta storicamente ostica per i colori rossazzurri; un campo che nelle stagioni passate ha regalato pochissime gioie agli etnei. In serie A, eccezion fatta per la vittoria a tavolino del 63/64, il Catania non ha mai sbancato la casa del Grifone. L’ultima vera vittoria degli etnei al “Ferraris” risale alla serie B 2003/04: 3 a 1 firmato da una doppietta di Delvecchio e da un gol di Mascara. Domenica pomeriggio sia Gennaro che Peppe potrebbero essere entrambi in campo … che sia di buon auspicio? – 31 all’Alba: “Waka Catania, waka!”

Rendimento in casa del Genoa
Lo score delle partite interna del Grifone rossoblù è abbastanza equilibrato: una vittoria (2 a 1 al Bari), un pareggio (1 a 1 con la Fiorentina) ed una sconfitta (1 a 3 dal Chievo Verona). Quattro le reti segnate, cinque quelle subite.

Rendimento in trasferta del Catania
Nel corso di questa stagione gli etnei di marco Giampaolo hanno ottenuto, nelle tre gare giocate in trasferta, un solo punto: 1 a 1 a San Siro contro il Milan; due le sconfitte (2 a 1 in casa del Chievo Verona, 1 a 0 a Lecce). Due le reti realizzate, quattro quelle subite. L’ultima vittoria esterna del Catania risale 7 febbraio 2010: 1 a 0 alla Lazio. Da quel match quattro sconfitte e cinque pareggi.

Precedenti in serie A
Gli incroci in serie A allo stadio “Ferraris” tra Genoa e Catania sono otto e vedono prevalere la formazione rossoblù, vittoriosa in quattro circostanze; tre i pareggi; una la vittoria per gli etnei quella a tavolino nella stagione. L’ultimo precedente tra le due formazioni risale allo scorso 10 gennaio: 2 a 0 per i liguri in virtù delle reti di Sculli e Mesto, con la gara ampia mentente condizionata dall’espulsione del rossazzurro Bellusci. Nel dettaglio gli otto precedenti tra le due compagini:

1954/55: Genoa – Catania 0 – 0
1962/63: Genoa – Catania 4 – 1
1963/64: Genoa – Catania 0 – 2
1964/65: Genoa – Catania 1 – 1
1983/84: Genoa – Catania 3 – 0
2007/08: Genoa – Catania 2 – 1
2008/09: Genoa – Catania 1 – 1
2009/10: Genoa – Catania 2 – 0

Problemi in mediana per Gasperini
In vista del match casalingo contro il Catania il tecnico dei rossoblù Giampiero Gasperini dovrà fronteggiatre un’emergenza a centrocampo che vede indisponibili i vari Kharja, Palacio, Veloso, Jankovic e Sculli, quest’ultimo bloccato da un risentimento muscolare. Spazio, quindi, a Milanetto in mediana, a Rudolf (in rete a Roma) ed uno tra Palladino e Mesto in avanti. Confermato il “classico” modulo 3-4-3, la formazione rossoblù anti- Catania dovrebbe essere questa: Eduardo in porta; difesa a tre con Chico, Ranocchia, Dainelli; Rafinha e Crsicito esterni di centrocampo, Milanetto e Marco Rossi al centro; tridente offensivo che poggerà sulle spalle di Luca Toni, ariete centrale, con Rudolf ed uno tra Palladino e Mesto sugli esterni.

Ancora 4-1-4-1 per Giampaolo
Anche al “Luigi Ferraris” di Genova mister Giampaolo dovrebbe proseguire col modulo 4-1-4-1. Indisponibili in casa rossazzurra Augustyn, Pablo Ledesma e Sciacca, quest’ultimo impegnato con la formazione Primavera di Sasà Amura. Non convocato Morimoto. Recuperati a pieno, invece, i vari Andujar, Carboni, Mascara(ex di turno) e Terlizzi con i primi tre che dovrebbero andare quasi sicuramente in campo dal primo minuto. Due i possibili ballottaggi: Ricchiuti – Gomez, Carboni – Delvecchio. Ecco, quindi, la probabile formazione etnea: Andujar tra i legni; reparto arretrato a quattro con Potenza(altro ex genoano) e Capuano esterni, Silvestre e Spolli coppia centrale; Carboni o Delvecchio davanti alla difesa; Izco, Ricchiuti, Biagianti e Mascara a centrocampo; Maxi Lopez unica punta.

Probabili formazioni
GENOA (3-4-3): Eduardo; Chico, Ranocchia, Dainelli; Rafinha, ; M. Rossi, Milanetto, Criscito; Palladino (Mesto), Toni, Rudolf. A disp.: 73 Scarpi, 4 Kaladze,24 Moretti, 23 Modesto, 36 Zuculini, 20 Mesto, 22 Destro. All: Gasperini
CATANIA (4-1-4-1): Andujar; Potenza, Silvestre, Spolli, Capuano; Carboni(Delvecchio); Izco, Ricchiuti (Gomez), Biagianti, Mascara; Maxi Lopez. A disp.: 30 Campagnolo, 22 Alvarez, 23 Terlizzi, 4 Delvecchio, 16 Llama, 17 Gomez, 9 Antenucci.

ARBITRO: Russo di Nola

INDISPONIBILI: Veloso, Palacio, Jankovic, Kharja, Sculli; Augustyn, Ledesma.

SQUALIFICATI: -

DIFFIDATI: Rafinha, Dainelli; Maxi Lopez

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sport