Beppe Bellusci, chance da titolare (Siciliatoday.net)

Calcio, Sampdoria - Catania: la presentazione del match

Tabù Samp

Blucerchiati con la “Grana Cassano”
Reduce dal deludente pareggio casalingo in Europa League la Sampdoria di Mimmo Di Carlo si rituffa nelle acque amiche di un campionato che, dopo un avvio balbettante, vede i doriani “silenziosamente” al sesto posto in classifica insieme al Chievo. I blucerchiati, inoltre, provengono da una serie utile di sei partite, nelle quali hanno totalizzato dieci punti in virtù di 2 vittorie e ben 4 pareggi. Niente di trascendentale, perché la “Samp spettacolo” di Delneri è ormai un ricordo: quella di mister Di Carlo è più cinica e meno spumeggiante. A turbare la quiete in casa doriana ecco, da qualche settimana, la “Grana Cassano”, con “amletico” dilemma che pervade tutti gli addetti ai lavori: il presidente Garrone perdonerà FantAntonio? Per il bene del calcio italiano e dello spettacolo si spera di si. Ma non prima di lunedì…

Tre gare per volare
Settimana cruciale per gli etnei, attesi da tre sfide in sette giorni importanti per l’immediato futuro: Sampdoria in trasferta, Udinese al “Massimino” nel turno infrasettimanale e “gran finale”col derby al “Barbera” contro i rosanero. Tre gare interessanti che daranno una visione più chiara sulle prospettive rossazzurre in questo torneo. La classifica si accorcia sempre più, giornata dopo giornata, ed ogni passo falso ha un peso notevole. Attualmente il Catania ha un risicato margine sul gruppo delle ultime (+2) ovvero Parma, Cesena, Bologna e Bari; e solo un punto di vantaggio sulle “penultime” Fiorentina e Brescia. Inoltre, c’è da fronteggiare la “sterilità” offensiva: zero reti nelle ultime due gare. Per scacciare i cattivi pensieri occorre far punti pesanti nell’ostico stadio di Marassi che, storicamente, non si addice molto ai colori rossazzurri. – 30 all’Alba: “Waka Catania, waka!”

Rendimento in casa della Sampdoria
Nelle quattro gare sinora disputate allo stadio “Luigi Ferraris” la formazione doriana ha raccolto sette punti, in virtù delle vittorie contro Lazio (2 – 0) e Fiorentina (2 – 1) e del pareggio con l’Udinese (0 – 0). L’unica sconfitta risale al 18 settembre contro il Napoli (1 – 2). Cinque le reti segnate, tre quelle subite.

Rendimento in trasferta del Catania
Nel corso di questo torneo gli etnei hanno raccolto in trasferta solo un punto: 1 a 1 in casa del Milan. Tre, invece, le sconfitte: 2 a 1 a Verona contro il Chievo, 1 a 0 dal Lecce e dal Genoa. Due le reti segnate, cinque quelle subite. L’ultima vittoria esterna del Catania risale 7 febbraio 2010: 1 a 0 alla Lazio. Da quel match cinque sconfitte ed altrettanti pareggi.

Precedenti in serie A
I precedenti nella massima serie tra i due club, in casa dei blucerchiati, sono tredici e vedono prevalere nettamente la compagine ligure, vittoriosa sugli etnei in dieci circostanze; due i pareggi, l’ultimo dei quali nella passata stagione, mentre l’unica vittoria degli etnei risale alla stagione 1964/65: 1 a 0 firmato Facchin. Ventotto le reti siglate dai doriani, appena sei quelle degli etnei. L’ultimo precedente tra blucerhiati e rossazzurri risale allo scorso 17 gennaio: vantaggio catanese realizzato da uno stupendo calcio di punizione di Llama, pareggio ligure di Pazzini bravo a trasformare un discutibile calcio di rigore. Nel dettaglio i tredici precedenti tra le due squadre:
1954/55: Sampdoria – Catania 1 – 1
1960/61: Sampdoria – Catania 2 – 0
1961/62: Sampdoria – Catania 4 – 1
1962/63: Sampdoria – Catania 4 – 0
1963/64: Sampdoria – Catania 4 – 1
1964/65: Sampdoria – Catania 0 – 1
1965/66: Sampdoria – Catania 1 – 0
1970/71: Sampdoria – Catania 2 – 0
1983/84: Sampdoria – Catania 2 – 0
2006/07: Sampdoria – Catania 1 – 0
2007/08: Sampdoria – Catania 3 – 1
2008/09: Sampdoria – Catania 3 – 0
2009/10: Sampdoria – Catania 1 – 1

Pazzini – Marilungo tandem offensivo
Problemi in attacco per il tecnico blucerchiato Di Carlo: oltre all’esclusione forzata di Antonio Cassano non sarà disponibile contro gli etnei anche l’ex milanista Pozzi, quest’ultimo appiedato dal giudice sortivo per un turno. In avanti, quindi, spazio all’inedito duo composto da Pazzini e dall’azzurrino Marilungo. Indisponibili anche Rossini e Semioli; al rientro Ziegler in difesa e Poli a centrocampo. Detto questo la formazione titolare doriana, con il modulo 4-3-1-2, dovrebbe essere questa: Curci in porta; Zauri e Ziegler esetreni difensivi, Gastaldello e Lucchini coppia centrale; centrocampo a tre con Koman, Poli e Palombo; Guberti sulla trequarti; in avanti, come detto, la coppia composta da Marilungo e dal “Pazzo”.

Difesa decimata per Giampaolo
Per l’ostica sfida in casa della Samp il mister rossazzurro Marco Giampaolo dovrà fare i conti con l’emergenza difesa: oltre al convalescente Augustyn, out anche Spolli, Capuano e Terlizzi, spazio a Bellusci ed uno tra Alvarez e Marchese con l’argentino in vantaggio sul nisseno. Indisponibile anche Marco Biagianti alle prese con dei problemi fisici. Tra i convocati figurano anche Pablo Ledesma e Fabio Sciacca che, comunque, dovrebbero “accomodarsi” in tribuna. Rispetto al match contro i viola riecco, dopo aver scontato un turno di squalifica, Maxi Lopez al centro dell’attacco etneo. Ecco il possibile undici etneo per Marassi, con il consueto modulo 4-1-4-1: Andujar in porta; difesa a quattro con Potenza sulla corsia destra, Silvestre e Bellusci al centro, Alvarez sulla sinistra; Carboni da schermo davanti alla difesa; a centrocampo Izco, l'ex Delvecchio, Ricchiuti e Mascara; in attacco come detto in precedenza Maxi Lopez unica punta.

Probabili formazioni
SAMPDORIA (4-3-1-2): Curci; Zauri, Gastaldello, Lucchini, Ziegler; Koman, Palombo, Poli, Guberti; Marilungo, Pazzini. A disp.: 1 Da Costa, 19 Cacciatore, 5 Accardi, 26 Volta, 12 Tissone, 4 Dessena, 7 Mannini. All: Di Carlo

CATANIA (4-1-4-1): Andujar; Potenza, Silvestre, Bellusci, Alvarez; Carboni; Mascara, Izco, Delevecchio, Ricchiuti; Maxi Lopez. A disp.: 30 Campagnolo, 12 Marchese, 15 Morimoto, 16 Llama, 17 Gomez, 20 Martinho, 9 Antenucci. All: Giampaolo

ARBITRO: Giannoccaro di Lecce; Ayroldi / Iori - Velotto.

INDISPONIBILI: Rossini, Semioli; Augustyn, Terlizzi, Spolli e Capuano.

SQUALIFICATI: Pozzi

DIFFIDATI: Potenza

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Sport