Architettura, dal 6 marzo a Catania “Experience…Finland”

"Comunicare l’architettura. Trasmettere e proiettare all’esterno il significato di una professione che per sua propria vocazione progetta e organizza lo spazio in cui vive l’uomo, lo spazio nella sua dimensione più intima e quello urbano in cui si svolge la vita sociale, economica, culturale. E’ questo il senso di questo evento: un incontro-confronto con una cultura, quella finlandese, per la quale l’architettura è l’unica risposta nella ricerca di un equilibrio tra ambiente e spazio edificato, arte e paesaggio». Con queste parole, ieri pomeriggio in una gremita sala conferenze al Palazzo della Cultura, il presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania Luigi Longhitano ha inaugurato “Experience…Finland”, l’originale evento che permetterà al pubblico siciliano di avvicinarsi alla cultura di un Paese lontano ma ricco di fascino proprio in virtù della sua diversità grazie alla mostra “Architettura contemporanea in Finlandia”.

«La Finlandia – ha continuato Luigi Longhitano – conta 1500 architetti su 5 milioni di abitanti mentre il nostro Ordine, quindi il dato riguarda solo la provincia di Catania, ne conta 1600. Un grande potenziale per certi versi non pienamente espresso».

«Queste occasioni sono preziose – ha aggiunto il presidente della Fondazione dell’Ordine degli Architetti Carlotta Reitano – perché ci permettono d’incontrare un pubblico ampio, con l’obiettivo di rendere riconoscibile e visibile la professione dell’architetto. Mi piace ricordare le parole di un grande maestro, fonte d’ispirazione per tutti quelli che fanno questo mestiere: “L’architettura è la trasformazione della pietra senza valore in un lingotto d’oro». Anima dell’iniziativa è l’architetto Arianna Callocchia che, dopo il successo raccolto a Torino e a Roma, ha scelto Catania come luogo geograficamente estremo e dove per questo l’incontro-confronto può rivelarsi ancora più interessante e stimolante. «Da romana mi sento un po’ in mezzo tra il Nord e l’inverno gelido finlandese e il Sud con il suo sole – ha commentato - l’accoglienza e la massiccia presenza di pubblico mi ripagano pienamente dell’impegno con cui porto in giro il mio progetto».

Alla conferenza di presentazione ha preso parte anche l’ambasciatore di Finlandia Pauli Mäkelä. La manifestazione - curata dal comitato scientifico: Michele Marchese, Adelaide Longhitano, Maurizio Zappalà - promossa e patrocinata dall’Ambasciata di Finlandia in Italia, da Atl (Association of Finnish Architects) di Helsinki, dal Comune di Catania, dal Palazzo della Cultura, dall’Ordine degli Architetti della provincia di Catania e dalla sua Fondazione, da Inarch Sicilia, sarà ospite del capoluogo etneo fino al 21 marzo, da lunedì a sabato ore 9-13 e 15.30-19.30, e domenica ore 9-13.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Stile&Tendenze