La Fiat 500 nominata auto dell'anno

La notizia aveva solo bisogno di ufficialità: la Fiat 500 ha vinto il premio Auto dell’anno che una giuria di 58 giornalisti europei assegna dopo attente valutazioni e votazione finale. Del resto, che la 500 vincesse questo titolo era ampiamente scontato. E non solo perché il «Cinquino» rinverdisce i fasti della Nuova 500 nata alla fine degli anni Cinquanta, ma soprattutto perché la city car della Fiat è un’auto modernissima, avanzata nell’innovazione (emissioni già in linea con la futura norma Euro 5), con motori tecnologicamente modernissimi e spazi interni adatti al trasporto comodo di quattro passeggeri.

Il riconoscimento Auto dell’anno è molto ambito dalle case automobilistiche che, durante i mesi di preparazione alla votazione, non lesinano investimenti anche cospicui per vincere un titolo che, a volte, non ha avuto un effettivo riscontro sul piano commerciale. La Nuova 500, invece, il successo commerciale lo ha già conquistato dopo soli quattro mesi dalla presentazione: a fine ottobre le prenotazioni della city car avevano toccato le 100 mila unità, come dire 25 mila unità al mese.

Per aumentare la produzione della 500, lo stabilimento polacco di Tichy (da dove esce anche la Panda) è stato potenziato con un investimento di circa 280 milioni di euro: sarà in grado di produrre fra le 40 e le 60 mila unità annue del «Cinquino». Il gruppo torinese ha vinto dodici volte il titolo Auto dell’anno: nove volte con il marchio Fiat, due volte con Alfa Romeo e una con Lancia. Ma è l’unica marca automobilistica ad aver avuto il premio due volte con vetture del segmento A, quelle più piccole del mercato: nel 2004 con Panda e, ora, con Nuova 500. Un segno inequivocabile del primato che Fiat ha nelle piccole vetture cittadine.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Stile&Tendenze