Premio "Catania Talenti & Dintorni" a Bruno Pizzul (Nino Russo Siciliatoday.net)

Quando il Fashion diventa Show

Un emozionante esordio in tricolore, sulle note dell’inno di Mameli, per la dodicesima edizione del premio internazionale “Catania, Talenti & Dintorni” dedicata al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Nella serata di gala di Sabato sera (16 luglio) – grazie alla direzione artistica di Agata Patrizia Saccone – il capoluogo etneo ha acclamato quel connubio tra storia e moda che ha reso celebre l’Italia nel mondo.
Sul palco bianco ai piedi della facciata barocca del Rettorato catanese – introdotti dai giornalisti Cinzia Malvini e Francesco Lamiani, affezionati conduttori della kermesse da diverse edizioni - hanno sfilato infatti rinomate griffe nazionali che oggi contribuiscono con creatività e qualità ad esportare il made in Italy e che per questo sono stati insigniti dell’ambito “Elefantino d’argento”: i primi abiti a calcare la passerella sono stati quelli impreziositi da luccicanti paillettes e sagome retrò di Aquilano-Rimondi, a seguire il «fascino discreto» e ammaliante di Jo No Fui con vestiti dalle linee morbide e dal mix di colori forti e tenui. Contrasti di tonalità dall’intramontabile sapore anni ‘70 invece per le creazioni firmate Massimo Rebecchi. E ancora, atmosfere elitarie da spiaggia per la moda mare di Fabiola Fernandes, e una coreografica danza per lo spazio dedicato a Nara Camicie (quest’ultimo marchio è stato premiato con una targa ritirata dal suo patron Mario Pellegrino).
E mentre gli occhi del pubblico ammiravano il fashion style, l’aria della piazza si profumava della “Fragranza dell’anno”, Chloè in Love, il cui premio è stato ritirato dai rappresentanti di Coty, la ditta distributrice: Elena Colombo e Roberto Lanfranchi.
«Non esportiamo solo prodotti o servizi ma esportiamo l’Italia» ha commentato il vincitore del Premio Imprenditoria Tonino Lamborghini al momento di ricevere l’elefantino d’argento dalle mani del rettore dell’Università di Catania Antonino Recca. A ribadirlo anche colei che ha fatto dell’italianità sinonimo perfetto di ospitalità, la presidente di Confidustria Aica (Associazione italiana Catene Alberghiere) Elena David premiata dal deputato regionale Nino D’Asero come Top Manager. Premio Scienza e Ricerca per l’impegno profuso a favore della prevenzione contro i tumori e «affinché le lacrime diventino sorrisi» alla nota Fondazione Veronesi: a ritirare il riconoscimento c’era il suo presidente Paolo Veronesi. Il Premio Excellent è andato a colui che guida la Camera nazionale dei buyers italiani, Beppe Angiolini, il cui lavoro è un passaggio fondamentale per l’esportazione del tricolore nel mondo. Pioggia di premi per il mondo della tv: applausi calorosi per il giornalista Bruno Pizzul insieme al quale il pubblico ha ricordato i tempi più gloriosi degli azzurri (ha consegnato il premio Claudio Milazzo in rappresentanza della Provincia regionale di Catania); all’autore de “La Prova del Cuoco” Emanuele Del Greco (premiato dall’assessore comunale alle Politiche Scolastiche e Sport Ottavio Vaccaro); al coreografo Luciano Cannito (Premio alla Carriera) e al ballerino italo-cubano Amilcar Moret (Premio Danza) entrambi provenienti dalla scuola di arti scenica più amata d’Italia “Amici di Maria De Filippi”; e alla bella attrice siciliana Rosaria Russo, attualmente impegnata nelle riprese del film “L’attesa” con Gianmarco Tognazzi. Hanno chiuso la rosa dei premiati il “designer della luce” Piero Castiglioni, il presidente della Camera Moda Calabria Giuseppe Fata – che ha ricevuto dal vice presidente del Consiglio comunale di Catania Puccio La Rosa il “Premio Speciale” per essere l’unica iniziativa regionale del genere nel territorio nazionale – e Veronica Sacco in rappresentanza del brand “Gerardo Sacco” che ha regalato alla platea l’ultima sfilata della serata: quelle dei gioielli e dei monili creati dall’orafo delle dive.
«Anche quest’anno “Catania, Talenti & Dintorni” ha avuto successo – ha affermato alla fine della manifestazione Agata Patrizia Saccone – perché la nostra città è l’unica in tutto il Sud Italia a ospitare un evento così significativo per il comparto della moda e i suoi dintorni, appunto. Questo ci ha consentito di vantare l’alto patrocinio della Camera nazionale della Moda e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, perché ciò che sfila sul palco è soprattutto la cultura italiana, e il nostro fashion show contribuisce con passione a valorizzarla».
Nel parterre d’eccezione della manifestazione anche Edmondo Conti, produttore esecutivo di Endemol Italia, l’attore Antonio Catania, la showgirl Roberta Lanfranchi, il presidente Teuco Guzzini Luca Guzzini, e i giornalisti Roselina Salemi e Giovanni Iozzia, condirettore di Economy.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Stile&Tendenze