(Flickr)

Facebook, paura dello spam per gli utenti

MILANO, 26 novembre 2010 – Offrendo alle persone uno strumento semplice per restare in contatto con parenti e amici, Facebook è diventato rapidamente il più importante social network al mondo. Secondo una ricerca internazionale commissionata da F-Secure,(una multinazionale specializzata in soluzioni di sicurezza online) lo spam su Facebook è vissuto come un problema da 3 utenti su 4. Il 78% degli intervistati si dichiara preoccupato per lo spam presente sul sito di Facebook, mentre il 49% riferisce di ricevere frequentemente aggiornamenti e messaggi spam.

Oggi, gli utenti di Internet trascorrono più tempo sui social network di quanto non ne dedichino alle email. Gli spammer lo sanno e hanno adottato alcuni metodi per agire di conseguenza.

La crescita dello spam sui social network è causata sia dalle applicazioni spam sia dai falsi profili, che presentano spesso la foto di una donna giovane e attraente. Le applicazioni spam fanno circolare viral come il tasto “non mi piace”, che è stato provato dal 12% degli utenti di Facebook, o la possibilità di vedere chi ha visitato il nostro profilo, provato dal 20%. Una volta attivate, queste applicazioni sono condivise istantaneamente con tutti gli amici e possono essere veicolo di truffe.

Tuttavia, nonostante lo spam renda meno piacevole la navigazione, la maggioranza delle persone continua a sentirsi a proprio agio su Facebook. Il 77% degli intervistati dichiara di sentirsi protetto la maggior parte del tempo. Parlando di sicurezza, gli utenti sono più preoccupati per i dati bancari, per la reputazione personale o per il brand. Il 29% degli intervistati teme i furti d’identità, mentre il 28% teme che il proprio account su Facebook sia compromesso.

Facebook ha recentemente preso provvedimenti per eliminare lo spam, tra cui azioni legali nei confronti di presunti spammer e miglioramenti al sito, come la possibilità di segnalare lo spam e il filtro antispam per le pagine aziendali.

Ci sono altre cose che Facebook può fare per rimuovere i falsi profili che creano sempre più spam. “Non è facile segnalare un profilo come spam”, ha dichiarato Sean Sullivan, Security Advisor di F-Secure. “Molto utile può essere utilizzare il riconoscimento delle foto per identificare i falsi profili, poiché molte immagini vengono utilizzate più e più volte”.

In ogni caso, la migliore arma a disposizione degli utenti per ridurre lo spam su Facebook è aggiungere tra i propri contatti esclusivamente persone conosciute e di fiducia. “Ognuno crea la propria rete. Tenendo gli spammer a distanza è possibile proteggere i propri amici e la propria famiglia”, ha aggiunto Sullivan.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Tecnologia & Media