Ragusa fa avanguardia nel progresso tecnologico, grazie al WiMax di Mandarin

Oggi è stato presentato al pubblico il piano per lo sviluppo del territorio ragusano grazie alle nuove tecnologie basate sul WiMax (banda larga senza fili), senza costi né per il Comune né per la cittadinanza. È il frutto di una convenzione siglata tra l’Amministrazione Comunale di Ragusa e l’operatore siciliano Mandarin e i suoi effetti si stanno già manifestando sul campo.

In questa prima fase è stata attivata la rete WiMax, che porterà banda larga anche nelle zone colpite dal divario digitale (prive di Adsl).

Fatte le opportune verifiche tecniche, infatti, il Comune ha indicato le zone più colpite da questo problema ed ha assegnato all’operatore i luoghi dove installare le poche stazioni radio base necessarie per il trasporto del segnale WiMax. Il tutto con un minimo impatto ambientale, quasi nullo al confronto con quello di altre, più diffuse, tecnologie senza fili.

Nel caso di Ragusa è stata realizzata una prima copertura che raggiungerà circa 20.000 famiglie. Tra queste saranno serviti circa 3.000 residenti all’interno di zone come, ad esempio, Puntarazzi, Cisternazzi, Bruscè che da sempre vivono una situazione di assoluta mancanza di servizi Adsl.

PIU’ VALORE ALLA P.A. NEL PROSSIMO FUTURO
Si dispiegano i benefici per la Pubblica Amministrazione e per la cittadinanza. Ecco alcuni esempi di servizi:

•Creazione di una rete interna di collegamento tra tutte le sedi degli uffici comunali dislocati sul territorio;
•possibilità di creare facilmente reti di videosorveglianza, di monitoraggio ambientale, di telecontrollo del bestiame, di telecontrollo per i servizi erogati alle singole utenze
•Possibilità di avere servizi aggiuntivi per la gestione dei servizi di raccolta dei rifiuti
•Possibilità di gestire segnaletica stradale, servizi di allarme e preallarme per la cittadinanza, telesoccorso, etc.
•Possibilità di creare punti di informazione, touch screen, sia per il turismo, sia per la viabilità sia per la sicurezza dei cittadini.

Il tutto senza nessun disagio per i cittadini. La banda larga senza fili non richiede infatti lavori stradali per posare cavi.

VALORE AGGIUNTO ANCHE PER CITTADINI ED IMPRESE
Nessun costo, quindi, per la rete che coprirà tutta la città e garantirà vantaggi per la Pubblica Amministrazione.

E questo è solo un lato della medaglia
L’altra faccia, infatti, esalta il valore del WiMax di Mandarin per i cittadini e le imprese locali.

Finalmente nessuno sarà escluso dal mondo di internet anche grazie ai vantaggiosissimi costi di abbonamento, per offerte tutte rigorosamente flat, che partono da 20 euro. Grandi benefici, inoltre, anche per le aziende, che potranno sfruttare al massimo le performance della rete WiMax cittadina. Per gestire, ad esempio, sistemi di videosorveglianza privati; per realizzare qualsiasi tipo di collegamento anche tra supporti molto distanti tra loro ma anche semplicemente per navigare in internet con un modem, fornito da Mandarin, dotato di un centralino IP capace di gestire fino a 6 linee.

Il WiMax è una tecnologia legata a una licenza, il che garantisce massima sicurezza e alte prestazioni. La sua rete è facilmente ampliabile e non prevede problemi di saturazione né di perdita di qualità del segnale.

GRAZIE A MANDARIN VOLERE E’ DAVVERO POTERE
Ragusa è il primo esempio siciliano di città WiMax supportata da Mandarin che offre ai propri clienti anche un servizio di assistenza radicato nel solo territorio siciliano con garanzie di efficienza e rapidità d’intervento tempestive.
Un esempio di come in Sicilia, prima in Italia ad avere un intera rete WiMax di proprietà di un operatore che si estende per oltre 10.000 kmq, torna di moda il detto “Volere è potere”.
Le Amministrazioni locali siciliane, che hanno ben inteso di dover fronteggiare da sole e prima possibile ai problemi di banda larga di propria competenza, hanno già contattato Mandarin. Le altre sicuramente non vorranno rischiare di escludere il proprio comune da questa vera e propria rivoluzione tecnologica.

Una soluzione appoggiata e sostenuta dallo Stato che ha licenziato le frequenze d’uso in modo da garantire la massima serietà degli operatori contendenti per una immediata risoluzione degli annosi problemi di digital divide del nostro Paese.

Durante la presentazione del piano, il Presidente di Mandarin, Vincenzo Franza, ha espresso grande soddisfazione per i risultati raggiunti:

«La città di Ragusa è sempre stata un esempio di sviluppo produttivo fondato sulla solidità degli investimenti degli imprenditori locali in tutto il territorio. Una struttura di questo livello ovviamente necessitava dei migliori standard di comunicazione possibili per ampliare ancora di più la propria forza e consolidare i traguardi raggiunti in questi anni», ha detto il Presidente.

«E’ nata così, naturalmente, la convenzione con Mandarin per la copertura di tutto il ragusano tramite il WiMax.
Abbiamo sposato un modello vincente – ha continuato Franza – con l’intento di rafforzare ancora di più questo baluardo dell’economia siciliana grazie all’intervento di un operatore esclusivamente siciliano».

«Più che di una convenzione sarebbe meglio parlare di una naturale unione tra imprenditori e Pubblica Amministrazione che, puntando esclusivamente sul grande potenziale offerto dalla Sicilia, hanno deciso di unire le proprie forze al servizio del territorio, delle imprese e di tutta la cittadinanza».

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Tecnologia & Media