Facebook, arriva il 'panic button': tutela i minori

I pervertiti online hanno le ore contate, Facebook ha deciso di lanciare da oggi il "panic button".

Si tratta di una nuova applicazione del social network di Mark Zuckerberg, che per il momento riguarda la Gran Bretagna, e che permetterà ai ragazzi fra i 13 e i 18 anni di segnalare quei comportamenti ritenuti sessualmente sospetti.

Il "panic button" consiste in un avviso automatico che appare sulle home page e invita a segnalare eventuali comportamenti lesivi del proprio profilo da parte di altri utenti.

L'iniziativa, nasce dalla collaborazione fra Facebook, che recentemente aveva lasciato inascoltate le richieste di inserire un "panic button" e per questo era stato accusato di compiacenza nei confronti della pedofilia in rete, e il Child Exploitation and Online Protection Centre.

Questa idea è nata dopo che lo stupratore seriale Peter Chapman ha violentato e ucciso una 17enne conosciuta proprio su Facebook, fingendosi un coetaneo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Tecnologia & Media