(Google)

Time, Mark Zuckerberg è l'uomo dell'anno

Due modi diversi di vedere il mondo online ma con qualcosa in comune: il primo pieno di amici, di ogni razza, sesso, religione e strato sociale, che hanno la possibilità di spiarsi fra loro, il secondo pieno di nemici, quelli che contano, che vengono spiati.

Sono Mark Zuckerberg, creatore di Facebook, e Julian Assange, fondatore di Wikileaks. Fra l'amicizia e l'inimicizia, il direttore del Time, Richard Stengel, ha scelto la prima: Mark Zuckerberg è infatti uomo dell'anno 2010 con tanto di foto in copertina e il titolo attribuitogli: “The Connector”, che tradotto significa il collegatore.

I lettori del Time avevano però stranamente votato per Julian Assange ma Stengel ha preferito restare dalla parte dei 'buoni'

Secondo Stengel sta proprio qui la differenza fra Zuckerberg e Assange: “Sono due facce della stessa medaglia, entrambi esprimono un desiderio di trasparenza. Ma mentre Wikileaks attacca le grandi istituzioni attraverso una trasparenza involontaria con l’obiettivo di depotenziarli, Facebook dà la possibilità agli individui di condividere volontariamente informazione. Con l’idea di dare loro più potere”.

Il social Network dell'amicizia e del 'mi piace', inoltre, ha appena ricevuto il riconoscimento Glassdoor.com 1 per il “miglior posto di lavoro” al mondo.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Tecnologia & Media