Taormina (Flickr)

2 giugno, prove di esodo estivo: in viaggio sette milioni di italiani

Per il mini–esodo del 2 giugno, secondo le stime di Telefono Blu, saranno circa sette milioni gli italiani che si metteranno in viaggio. Tre giorni di prove generali in vista delle ormai prossime ferie estive, spingeranno i vacanzieri verso le località balneari.

Un dato modesto, sottolinea l’associazione dei consumatori, che evidenzia un netto calo di partenze, se si tiene anche conto che negli ultimi week end di maggio si sono mossi circa 5 milioni di vacanzieri.

A pesare sulle scelte dei viaggiatori, il clima di austerità del Paese come riflesso della crisi economica, il caro carburante e il tempo un po’ pazzerello.

Il 54% di chi parte ha scelto il mare, ma anche i laghi e le località insulari; il 9% soggiornerà in collina, montagna o campagna; il 18% si muoverà verso le città d`arte e di interesse artistico culturale; l’11% circa, andrà all`estero: le mete più gettonate per questo ponte sono le capitali europee.

Chi valicherà i confini italiani si sposterà verso Costa azzurra, Croazia, Svizzera e Austria. Qualcuno si spingerà invece verso mete più lontane, in testa quelle esotiche, ma anche Baleari e le altre isole del Mediterraneo.

La spesa media pro capite per questo ponte è di 230 euro, in linea con gli ultimi 3 anni.

Per queste prove di esodo estivo, secondo le previsioni di Telefono Blu, il 55% dei vacanzieri dormirà fuori casa due notti nel week end: il 20% soggiornerà in albergo, il 27% in una seconda casa, il 15% da parenti/amici, il 6% in campeggio/camper, il resto in residence, villaggi turistici e agriturismi.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Turismo