Ambiente, la natura diventa un fumetto. Con strip e balloons i bambini raccontano tre riserve catanesi

CATANIA - Hanno scelto l’arte contemporanea e diretta del fumetto – che vanta estimatori come Umberto Eco, Elio Vittorini, Oreste del Buono e Picasso - per la loro prima campagna di comunicazione ambientale che produrrà un’inedita carta naturalistica con le “strip e i baloons” dove le informazioni su flora e fauna di tre riserve protette della provincia di Catania sono inserite nei dialoghi delle vignette.

I disegnatori “in erba” – è proprio il caso di dirlo - sono gli alunni di tre scuole elementari e medie di quartieri popolari di Catania - Coppola, Mascagni e Livio Tempesta – hanno fra i 9 e i 13 anni e hanno partecipato alla seconda edizione di “Viaggio per la natura”, il progetto realizzato, in collaborazione con l’Assessorato Regionale al Territorio e Ambiente, dalle associazioni catanesi Spes - Cultura e Servizi tra Gente e Ad Gentes, da anni impegnate in attività educative e di promozione sociale ed ambientale fra i bambini dei quartieri più emarginati di Catania per promuoverne l’emancipazione civile e sociale. Le riserve protette “a fumetti” sono la Timpa di Acireale, il Complesso Immacolatelle e Micio Conti di San Gregorio e la Riserva Naturale di Fiumefreddo.

Mercoledì 26 maggio, nel salone del Teatro dell’Oratorio Salesiano di San Giovanni Bosco (via S. Maria delle Salette n° 116), alle ore 10 la Carta Naturalistica elaborata dai piccoli comics-makers sarà presentata alla stampa nel corso di una manifestazione alla quale prenderanno parte la presidente dell’Associazione Spes, Viviana Cugurullo, la vicepresidente dell’Associazione Ad Gentes, Daniela Calenduccia, e i dirigenti scolastici dei tre istituti: Mariangiola Garraffo, Antonio Massimino e Paola Occhipinti.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Turismo