Sette comuni di terre d'occidente alla Bit di Milano

Anche quest'anno Terre d’Occidente sarà presente alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo di Milano.

“La Bit, afferma il Sindaco Giacomo Scala, è la più grande esposizione al mondo dell'offerta turistica italiana e uno dei più importanti eventi per l'industria del turismo internazionale. Sarà un'edizione più concentrata, più mirata al trade e ricca di novità e servizi per gli operatori. Saremo lì, per proporre una immagine nuova, diversa e migliore delle nostre Città”.

“La filosofia della BIT, è da sempre quella di mettere in contatto una domanda e un'offerta selezionata creando, quindi, un momento di business fortemente operativo” ha affermato il sindaco di Castelvetrano Gianni Pompeo.

“In occasione della 29° edizione di Bit, Terre d’Occidente parteciperà alla manifestazione milanese in forma associata attraverso l’associazione. Ci serve più disponibilità a stare insieme meno campanilismo” ha commentato il sindaco di Mazara del Vallo Giorgio Macaddino.

L’Associazione avrà a disposizione uno spazio espositivo nell’area livingsicily, presso il Pad. 7 Stand Q 40 del nuovo polo fieristico “Fieramilano” di Rho.

“All’interno di questo spazio – sottolinea il sindaco di Marsala Renzo Carini - ogni comune associato avrà la possibilità di promuovere le bellezze artistiche ed enogastronomiche del proprio territorio e di divulgare il materiale promozionale delle aziende turistiche operanti nell’ambito di ogni comune”. “Ma contestualmente – continua Ciro Caravà, sindaco di Campobello di Mazara - avrà modo di dimostrare sinergia d’intenti”.

“Non ci può essere futuro senza un serio marketing del territorio, frutto, non di improvvisazione, bensì una determinata progettualità politica che coinvolga più comuni” ha continuato Giacomo Tranchida, sindaco di Erice.

“Terre d’Occidente ha avuto il merito, ed anche questa occasione lo testimonierà, di abbandonare vecchie logiche e di scommettere su un itinerario non più e non solo artistico, architettonico o archeologico, ma anche del mare e delle spiagge, delle terme, dell’enogastronomia, dei boschi e dei parchi, della cultura e dell’ospitalità” ha commentato Nicolò Ferrara, sindaco di Calatafimi-Segesta.

blog comments powered by Disqus
Inizio pagina
Home  >  Turismo